Second Life e il radicamento pernicioso nella provincia reggiana


Scritto il 8 gennaio 2008 alle 0:57 da Nereo  |   View blog reactions



Sono di Correggio (su Google Map), città della provincia di Reggio Emilia resa famosa dalla proverbiale qualità della vita ma anche dal pittore, dal cantante e (per i più informati) dalla saponificatrice (uno dei tre dovrebbe togliere l’apertura in pop-up del suo sito perché ho dovuto armeggiare per cinque minuti prima di aprirlo :-) ).

Già da tempo meditavo di fare un post sull’indifferenza della provincia emiliana verso Internet in generale, figuriamoci verso il Search Marketing.
Una battuta da osteria che mi trovo spesso a dover fare è che se avessi avuto bisogno delle aziende reggiane per il successo della mia agenzia (sto parlando di WebRanking) sarei probabilmente morto di fame :-) .

Non provo da anni (a proposito: stiamo per festeggiare il decennale… festa in preparazione!) a fare alcuna iniziativa commerciale in zona, dopo una lunga serie di delusioni dovute alla mentalità ancora troppo diffidente nei confronti della rete. Le aziende che ci credono ci sono ma il loro numero è decisamente sparuto.
Per dirla con qualche cifra, meno del 3% del nostro fatturato proviene dalla nostra provincia di residenza.

Ho comunque intenzione di approfondire l’argomento più avanti e garantisco una lunga serie di divertenti aneddoti nei quali puoi incappare qua intorno.

E cosa c’entra Second Life?

Beh, mi è appena arrivato l’invito a un roboante convegno che si terrà fra un paio di giorno proprio a Reggio Emilia dal titolo “Second Life, second business? Analisi della più grande comunità virtuale… alla ricerca delle possibilità di crescita delle imprese“.

Di Second Life e del suo rapporto con le aziende ho già parlato quando sono partito dal problema delle isole deserte.

In diverse discussioni qui e in altri blog ho sempre sostenuto come l’abilità di alcuni consulenti sia eccezionale quando riescono a far compiere a un’azienda un salto dalla carta (sì, volete che vi presenti un certo numero di AD che si fanno stampare le mail dalla segretaria che subito dopo le cancella per risparmiare spazio?) a Second Life senza passare per il sito o per un qualsiasi – anche blando – progetto di web marketing.

Sono agghiacciato.

Comunque l’unica leva che funziona in SL è da sempre la socializzazione fra persone (con finalità ludiche il più delle volte) e sicuramente non la voglia di visitare stabilimenti virtuali o visionare prodotti stilizzati/poligonali.
Ad esempio mi sono sempre chiesto cosa poteva spingere a vedere una clio nello showroom virtuale Renault su SL invece che in foto sul sito o, meglio, in una prova su strada. Bah.

A dimostrazione della “leva ludica” di SL eccovi la sexy locandina:

Second Life

Evidentemente l’argomento non aveva più appeal nei circoli bene-informati delle grandi città e la carovana di SL, che credevo già smantellata, è venuta a fare un tour in provincia, provando a vedere se l’atavico ritardo delle imprese di provincia poteva dargli una Second Chance.

Peccato per voi… siete arrivati troppo presto :-)
In bocca al lupo!

Comunque mi dispiace che sia dopo cena, fino alla tarda serata, e che in mezzo a un certo numero di presentazioni aziendali abbiano invitato anche Gianluca Nicoletti che ascolterei volentieri.
Non ci andrò. Troppa voglia di fare domande scomode alla fine.

Meglio il divano, no? :-)



Share on FriendFeed

icona feed RSS Aggiungi il feed al tuo aggregatore!



Postato il 8 gennaio 2008 alle 0:57 all'interno della categoria Pensieri sparsi.
Puoi seguire i commenti a questa discussione sottoscrivendo il feed.
Puoi dire la tua o fare un trackback dal tuo blog.

  • http://www.bitserscarfiotti.blogspot.com bitser

    invece ci verrei…….

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://blog.achille.name/ Sante

    Il problema caro Nereo è che certe istituzioni ed enti (scritti di proposito con le minuscole) son lontani anni luce dalla realtà dell’online ed a volte dalla quotidianità – e questo perché c’è qualcuno che gli passa lo stipendio.

    Se può essere di xonsolazione puoi leggere quello che mi è successo con la mia CCIAA qui

    Penso che di esempi come questo ce ne siano moltissimi in provincia , dove l’amico dell’amico del (politico) responsabile ha visto e pensa che sia una cosa figa da fare … mah … andiamo a lavorare … che a noi non ce lo passa nessuno lo stipendio :)

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.webrising.it Stefano Gorgoni

    Nereo, capisco molto bene perché ti tenta di più il divano rispetto ad un convegno su Second Life; però, se giovedi sera non sarai troppo stanco, prenderei in considerazione l’idea di andarci. è pur sempre una buona occasione – fino a prova contraria :) – per spiegare velocemente e chiaramente perché è meglio affidarsi ai mezzi altamente misurabili ed efficienti piuttosto che alla next big bubble

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.webranking.it/ Nereo

    Caspita Bitser, grazie per la “spinta”.
    Adesso ci penso su… d’altronde l’unico rammarico era proprio perdermi l’intervento del tuo alter-ego biologico.

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.webranking.it/ Nereo

    @Sante
    In generale plaudo a tutte le occasioni di aggiornamento offerte alle imprese della nostra zona perché non può che fare del bene visto come siamo messi. Quello che mi ha lasciato basito è proprio che si sia passati dall’invenzione della ruota a SL in modo così spontaneo…

    @Stefano
    Ci proverò. Ma se ci dovessi andare mi sforzerò di stare zitto :-)
    E prometto un resoconto!

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • Pingback: Business in Second life - Opportunità per le PMI - Cash Cow

  • http://andreavit.com andrea

    Cari miei non avete proprio capito niente di che cos’è importante per le aziende…
    Il SEO è una truffa, non porta risultati e avere la possibilità di farsi trovare da milioni di utenti non interessa molto alle aziende…
    Sicuramente una bella showroom su Second Life è molto più interessante e offre prospettive lungimiranti!
    Complimenti davvero ai commerciali che vendono servizi su SL…forse sono più bravi e agguerriti di quelli delle agenzie SEO :-)

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.bluebeluga.it Davide Tarasconi

    in realtà trovo abbastanza positivo l’approccio a tratti “non convenzionale” di certi enti come il CNA, che qui a Reggio stanzia sostanziose borse di studio per il mio corso di laurea: ora è “Economia e Sistemi Complessi”, prima si chiamava “Economia e gestione delle reti e dell’innovazione”, non certo il più tradizionale dei corsi…

    benchè tu abbia ragione a sottolineare la mancanza di un cultura di Rete nelle aziende locali (il dato relativo al fatturato della tua azienda parla da solo) e io stesso sia un iper-critico, ci penserei due volte prima di ridicolizzare i pochi tentativi di apertura che vengono fatti: potremmo non avere neanche quelli.

    che poi si tenti di calvalcare l’onda di Second Life la trovo più una cosa fatta per essere “trendy” piuttosto che un tentativo di venire incontro alle reali esigenze delle aziende reggiane.

    (sì, su SL sono ancora abbastanza scettico, perchè dalle mie parti -San Polo d’Enza, Reggio Emilia, Italia- è un baraccone lento e quasi inutilizzabile, figuramoci usarlo per “fare business”…il manifesto dell’evento parla da sè!)

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.webranking.it/ Nereo

    Davide, la mia non era una critica alla CNA anzi… credo che sia la “vittima” in questo caso.

    Nonostante suoni apparentemente corretto dire che non è utile criticare quel poco che si fa col rischio che non si faccia neanche quello, ti rispondo che, secondo me, è invece preferibile che le poche aziende che si vogliono affacciare alla comunicazione su Internet non rimangano scottate da esperienze perdenti.

    Se rimangono scottate da un investimento sbagliato (o precoce) quanto tempo dovremo ancora aspettare perché recuperino il loro ritardo?

    NB: io continuo a parlare di SL applicato al business. Su SL e la rete di relazioni personali, l’evasione, la possibilità di incontri ecc. ecc. io non metto becco :-)

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.bluebeluga.it Davide Tarasconi

    Nereo, effettitvamente in questo caso il CNA è vittima: in molte altre circostanze stanno facendo davvero tanto e sono molto più aggiornati e attenti di quello che ci si potrebbe aspettare (ripeto, anche per me che ho una vena critica innata).

    Sono d’accordo su tutta la linea se hai a cuore il fatto di evitare che le aziende si “scottino”: per quella che è la mia infelice esperienza di utente (magari son sfigato,eh…) farei molta fatica a consigliare ad un’azienda italiana di usare SL come canale di comunicazione (banalizzo, perdonami).

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • Pingback: Web 2.0: Come può esserti utlie in azienda ?

  • Pingback: Nuovi canali di comunicazione on-line per le aziende: Youtube vs Second Life. | Andrea Vit 's blog

Get Adobe Flash player