Politica 2.0: Obama ’08 per iPhone


Scritto il 3 ottobre 2008 alle 22:00 da Nereo  |   View blog reactions



 

Un team di ben 10 persone, capeggiato da Raven Zachary, ha ideato e realizzato l’applicazione per iPhone dedicata al supporto della campagna di Barack Obama.

Punto uno: non è uno sfondino e via. Ha funzioni ragionate e riesce addirittura a stimolare una forma gara di impegno per il candidato. Sfrutta il GPS per segnalare gli eventi vicini (fosse anche solo il party dedicato al lancio dell’App) e così via.

Punto due: il progetto non è solo e parte sfruttando considerevolemente la sinergia con altri strumenti online e social network
C’è già un gruppo su Facebook di utilizzatori e persino un repository dedicato al materiale e alle informazioni per chi vuole bloggarne. Altro che cartella stampa :-)

Insomma, un abisso.

Ce lo vedi Veltroni?
Ma, soprattutto, avrebbe un qualche senso con gli analogici elettori italiani?

D’altronde dicono che ognuno ha i politici che si merita… :-(



Share on FriendFeed

icona feed RSS Aggiungi il feed al tuo aggregatore!



Postato il 3 ottobre 2008 alle 22:00 all'interno della categoria Gadget tecnologici, società digitale.
Puoi seguire i commenti a questa discussione sottoscrivendo il feed.
Puoi dire la tua o fare un trackback dal tuo blog.

  • http://blog.achille.name/ Sante

    c’è più di un abisso – ci sono anni luce di distacco con il nostro mondo ma anche negli States lui è avanti, molto avanti rispetto alla “vecchia politica”.

    Quando ho sentito il suo speech di accettazione della nomination democratica sono rimasto a bocca aperta, commosso da percorsi storici e visioni del mondo con una nuova prospettiva ed una speranza per il futuro – quel giorno ho rispolverato il passaporto US, ho identificato i siti web per identificare la procedure di voto a distanza e ieri è partito il mio voto per Obama – la prima volta che voto per un presidente, tanta è la spinta e la forza morale che porta questo candidato.

    Non si potrebbero mandare da lui dei politici aspiranti per fare un po di scuola per farli diventare “P”olitici ?? Ovviamente a spese nostre, si tratta di investire nel nostro futuro …

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.totale.it/ Nereo

    Sante, purtroppo qui da noi l’età media è troppo alta… andrebbero mandati tutti a lezione e non ci staremmo con l’investimento :-)

    C’è da dire che Obama non è un genio naturale di Internet, ha solo capito quanto fosse importante per originare consensi e ha scelto dei validi consulenti ad aiutarlo.

    Da noi le consulenze si chiedono semmai al figlio dell’amico o al cugino che ha bisogno di arrotondare, no?

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://blog.achille.name/ Sante

    Concordo pefettamente sul disrocso della consulenza e dei “C”onsulenti e quanto rispetto c’è per la “C”onsulenza negli States – lunedì ho un incontro il teleconferenza con un potenziale Cliente US dove il budget per la sola Consulenza è fuori da ogni logica qui da noi – tuttavia ho una percezione diversa dalla tua.

    Si fanno delle cose e ci si comporta in un certo modo non solo perché ci distingue dai competitor ma perché ci si crede, e si è attenti alle novità riuscendo a vedere anche quello che non si vede … e questo deve essere il ruolo del Politco Leader: dunque secondo me un messaggio fortemente innovativo che s’intuisce anche nel suo discorso.

    Sarebbe troppo lungo andare avanti anceh se lo farei volentieri – e per chi non lo avesse ancora capito sono un evangelista di Obama !!

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • Pingback: Obama nominato marketer dell’anno

Get Adobe Flash player