Master IAB+Almed in “Comunicazione, marketing digitale e pubblicità interattiva”


Scritto il 19 settembre 2009 alle 19:22 da Nereo  |   View blog reactions



Una delle attività che costituiscono la mission stessa di IAB è quella di far crescere il mercato del digitale in Italia sia quantitativamente che qualitativamente, cercando di trasmettere l’importanza della comunicazione e della pubblicità anche sulla Rete.

Ma c’è un grosso problema: prima ancora che le aziende clienti devono crescere le agenzie e tutti gli operatori della filiera dell’offerta.
..e poi un giorno, forse, arriveranno anche tutti gli altri.

L’esigenza di crescere è ben radicata nelle teste di chi manda avanti queste agenzie/aziende ma non lo è spesso nelle braccia che sono troppo poche :-)

Detto in modo brutale ma efficace: mancano le professionalità, le persone e le teste giuste per mandare avanti questa macchina.
Le università non possono tenere il passo con i loro corsi universitari “base”, men che meno quelle pubbliche.
Inoltre, la scarsa propensione dell’università italiana alla pratica – a fronte di una vera e propria adorazione per la teoria spesso fine a se stessa – fa sì che anche i migliori programmi non consentano di sapere quasi nulla di come funzionano i meccanismi alla base della pubblicità e comunicazione su Internet.

Per questo IAB ha pensato a un Master in Comunicazione, marketing digitale e pubblicità interattiva che è in imminente partenza ed è realizzato insieme con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e la sua ALMED (Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo).

AlmedLogo dell'Università Cattolica del Sacro Cuore

Le iscrizioni si chiudono il 15 ottobre e il master partirà subito a novembre.

Qual è il punto forte di questo master?
Che, oltre al corpo docente universitario già molto competente, tutti i diversi moduli vedranno impegnati operatori del settore e uomini d’azienda che forniranno visione e strategia ma anche la formazione esplicita sugli aspetti pratici del lavoro che i partecipanti si troveranno a fare una volta usciti.

Io stesso sarò coinvolto come docente per la parte legata al Search Marketing e alla Web Analytics.

Ultima nota interessante: moltissimi soci IAB si sono detti disponibili a ospitare gli studenti per la parte di stage che in questo caso è decisamente finalizzata all’assunzione.
Per darti un’idea, ci sono mooooolte più aziende disposte a ospitare e/o assumere rispetto agli studenti.

Visti i numeri, chi uscirà da questo master potrà letteralmente essere conteso dal mercato quindi, in un momento come questo, consiglio caldamente ai giovani in ascolto di dedicare la massima attenzione a un settore che cresce nonostante la crisi e che, per quanto riguarda me, è anche decisamente affascinante.

Speriamo che l’iniziativa abbia successo e che, nei prossimi anni, diventi una fonte costante di talenti di cui abbiamo veramente bisogno oggi.

Se conosci qualcuno che possa essere interessato faglielo sapere!

Altre informazioni sul sito di Almed.



Share on FriendFeed

icona feed RSS Aggiungi il feed al tuo aggregatore!



Postato il 19 settembre 2009 alle 19:22 all'interno della categoria Lavoro, società digitale.
Puoi seguire i commenti a questa discussione sottoscrivendo il feed.
Puoi dire la tua o fare un trackback dal tuo blog.

Get Adobe Flash player