Link Overload


Scritto il 26 febbraio 2009 alle 9:39 da Nereo  |   View blog reactions



Nick Bilton esplora una nuova dimensione dell’information overload.

Ha esaminato il numero dei link presenti nelle home page di 98 siti top statunitensi.

Numero di link nelle home page dei top98

Molti siti presentano centinaia di link nelle proprie home page.
La riflessione di Bilton è in estrema sintesi questa: in un giorno qualsiasi, navigando sui siti di informazione e leggendo qualche blog, dando uno sguardo al proprio aggregatore e a twitter e  leggendo anche la posta elettronica ci si espone come niente anche a più di 100.000 link in un solo giorno.

100.000  link sono 100.000 diversi percorsi che possiamo seguire e che ci vengono sottoposti perché li scegliamo

Ognuno di questi centomila con una propria esplosione ulteriore verso altre e successive possibilità.

La nostra attenzione è infinitamente “meno capiente” e anche le scelte minime che compiamo, influenzati da una sensazione, da un colore, da un font, da una parola, da un nome… ci possono portare a vedere, scoprire, vivere esperienze diversissime. Serendipity ;-)

Va tutto bene, non è detto che sia una cosa negativa trovarsi una pletora di più di 700 link nella home dell’Huffington Post
Però fa riflettere almeno un po’…

PS: la rappresentazione – realizzata con Processing – è molto ben fatta.

Estratto: link in home page dei top98



Share on FriendFeed

icona feed RSS Aggiungi il feed al tuo aggregatore!



Postato il 26 febbraio 2009 alle 9:39 all'interno della categoria Pensieri sparsi, Ricerche, società digitale.
Puoi seguire i commenti a questa discussione sottoscrivendo il feed.
Puoi dire la tua o fare un trackback dal tuo blog.

  • http://www.nicoguzzi.blogspot.com/ Nico Guzzi

    Ho sempre pensato che l’information overload sia un falso problema, come non sono d’accordo con chi dice che la vastità e la democraticità informativa di Internet mina alle basi qualsiasi forma di conoscenza, non dando mai punti fermi.
    Il problema credo sia invece da individuarsi nella velocità di fruizione delle informazioni, per assorbire informazione e trasformarla in conoscenza ci vuole tempo, se invece si legge e si sfoglia tra i link in realtà non rimarrà quasi nulla, la conoscenza si ha solo quando l’informazione è stata elaborata.

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.totale.it/ Nereo

    Giuste considerazioni Nico.

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://amosgitai.blogspot.com amosgitai

    Sono d’accordo con quanto presente nel precedente commento. E’ tuttavia necessaria una valorizzazione ed una contestualizzazione ottimale di quanto presente sul web.

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

Get Adobe Flash player