I giovani non usano Internet come i vecchi la TV


Scritto il 9 gennaio 2009 alle 16:28 da Nereo  |   View blog reactions



Guarda i risultati di questo studio:

I giovani (18-24) sono nati nel digitale e si muovono in una rete di relazioni.
I siti vetrina non li hanno conosciuti e sono refrattari a forme di comunicazione imposte dall’alto o semplicemente non interattive.

Per loro gli strumenti tramite i quali informarsi sui brand sono la ricerca (cfr quel bel 47% in alto) e le relazioni fra persone (cfr quasi tutte le altre voci).

I portali stanno al 19% ai quali possiamo aggiungere parte del 18% di preferiti.

Questo pone un bell’interrogativo su come essere editore – oggi - sul web e su quali siano i contenuti che la nuova generazione digitale cerca o è disposta a considerare.

Rispetto a come i “vecchi” analogici sono abituati a fruire i media (televisione in primis ma anche radio e giornali) i giovani 18-24 si comportano spontaneamente in tutto un altro modo. 

Il problema è che questo vero e proprio divide esperienzale-culturale è un punto di rottura drastico che presto o tardi dovrà essere considerato… i ragazzi 18-24 crescono ogni giorno che passa :-)



Share on FriendFeed

icona feed RSS Aggiungi il feed al tuo aggregatore!



Postato il 9 gennaio 2009 alle 16:28 all'interno della categoria Pubblicità 2.0, Ricerche, società digitale.
Puoi seguire i commenti a questa discussione sottoscrivendo il feed.
Puoi dire la tua o fare un trackback dal tuo blog.

Get Adobe Flash player