Google vince a Googleopoly in Europa


Scritto il 7 maggio 2008 alle 20:15 da Nereo  |   View blog reactions



Il 79% delle ricerche effettuate in Europa a Marzo sono state fatte su Google.

La cosa che può apparire un po’ scioccante è che gli incalzatori non sono Yahoo! o MSN Live bensì eBay che si piazza secondo con il 3,1% e il motore di ricerca russo Yandex che raggiunge il gradino più basso del podio con il 2,2% su base europea (ha il 62% di market share in patria).

Per la cronaca: Yahoo! quarto con il 2% e Microsoft Live al quinto posto con l’1,9%.

Ho recuperato la ricerca e la pubblico integralmente:

Share delle ricerche
in Europa
Google 79,20 %
eBay 3,01 %
Yandex 2,02 %
Yahoo! 2,00 %
Microsoft 1,09 %
Nasza-Klasa.pl 1,03 %
QXL Ricardo 1,02 %
AOL 0,09 %
Ask 0,08%
Rambler media 0,05 %
Fonte: comScore qSearch | Top 10 Search Properties Europee a Marzo 2008 | Casa+Lavoro

Da sempre Google è riuscito a ottenere un ampio vantaggio rispetto ai diretti concorrenti grazie a un migliore lavoro sulla localizzazione linguistica e agli accordi che ha stretto con gli editori.

E’ notorio che nei paesi non anglofoni la reach di Google sia decisamente più alta, con picchi (anche in Europa) al di sopra del 90% con pochissime eccezioni come nel caso russo.

Ad esempio, la stessa analisi comScore per il mercato statunitense fornisce questo risultato:

Share delle ricerche
negli USA
Google 59,8 %
Yahoo! 21,3 %
Microsoft 9,4 %
AOL 4,8 %
Ask 4,7 %
Fonte: comScore Core Search Report March 2008 | Totale USA: casa, lavoro e università.
Analisi basata sui 5 maggiori motori di ricerca includendo i partner e le ricerche cross-channel. Sono state escluse le ricerche per mappe, video generati dagli utenti e directory locali che non siano nel dominio principale di questi motori.

E’ lo stesso SearchEngineWatch che, commentando questa news con un binocolo da liberal statunitense, si chiede come mai il governo della UE non si preoccupi di essere dentro al nuovo gioco dell’estate.

Io preferirei ovviamente un maggiore pluralismo e una vera concorrenza soprattutto per quanto riguarda le caratteristiche dell’offerta e le nuove idee dei motori di ricerca.

Ma so anche che non è (solo) Google ad aver vinto la partita sullo scacchiere europeo bensì i suoi avversari che l’hanno persa (è c’è differenza, credimi).

Persino in Google sanno che sarebbe meglio una situazione simile a quella d’oltreoceano.

Vedremo… qualcuno conosce nuovi giocatori?

Fonti: via Tiziano (Motoricerca) che riporta un post su SearchEngineWatch che cita la ricerca di comScore.


Share on FriendFeed

icona feed RSS Aggiungi il feed al tuo aggregatore!



Postato il 7 maggio 2008 alle 20:15 all'interno della categoria Ricerche.
Puoi seguire i commenti a questa discussione sottoscrivendo il feed.
Puoi dire la tua o fare un trackback dal tuo blog.

Get Adobe Flash player