aNobii, un Social Network che funziona


Scritto il 26 maggio 2008 alle 23:25 da Nereo  |   View blog reactions



Logo Anobii

Partendo da un link trovato diversi mesi fa sul blog di Matteo, ho creato un mio profilo su aNobii, il social network dedicato ai libri e a chi li legge.

So benissimo che aNobii è tutt’altro che una new entry e che è apparentemente più cool fare solo segnalazioni delle nuove applicazioni 2.0 che si scoprono volendo fare a tutti i costi il trend spotter :-)

Ma questo è anche il motivo per cui parlo di Anobii: non è più una novità. Funziona, è partecipato ed è realizzato veramente bene.

E’ possibile raccogliere i propri libri, commentarli e organizzarli facilmente e con un’interfaccia che è clamorosamente fruibile e usabile. Il tutto anche in lingua italiana (che lusso!) che ha portato alla creazione di una folta community anche nel nostro paese tutt’altro che anglofono.

Il sito funziona, dopo poco tempo i miei scarni commenti sono già stati letti e a loro volta commentati. Ho ricevuto un paio di inviti a gruppi dedicati ad autori o generi letterari.
C’è pure il gruppo dedicato alla biblioteca del blogger :-)

In qualche mese di utilizzo sono riuscito a scoprire diversi nuovi autori che non conoscevo e ho trovato consigli veramente utili.

Gli utenti ovviamente commentano:

…e riesco a trovare persone con i gusti simili ai miei di cui fidarmi:

E’ previsto anche un meccanismo di scambio/vendita di libri e la possibilità di raccogliere segnalazioni automatiche da amici o da persone con gusti vicini ai tuoi.

Semplice. Pratico. Efficace.

Se sei anche tu su aNnobii? Linkamoci!



Share on FriendFeed

icona feed RSS Aggiungi il feed al tuo aggregatore!



Postato il 26 maggio 2008 alle 23:25 all'interno della categoria Social Network che funzionano.
Puoi seguire i commenti a questa discussione sottoscrivendo il feed.
Puoi dire la tua o fare un trackback dal tuo blog.

  • http://www.bluebeluga.it Davide Tarasconi

    sono approdato su su Anobii da quando c’erano meno di 1 milione di titoli nel database (“un tempo qui era tutta campagna…”): mi puoi trovare qui http://www.anobii.com/people/davidex/ – da notare come la media di un libro letto ogni 20 giorni nel 2007 sia clamorosamente crollata da quando sono in Erasmus…

    Anobii è di gran lunga il mio social network preferito e maggiormente “funzionale” dopo Flickr, direi al quasi al pari con Last.FM: la cosa che mi ha stupito, e sulla quale non avrei scommesso un centesimo, è come abbia facilmente superato i confini linguistici, anche per l’Italia, notoriamente non un Paese di anglofoni e sopprattutto non un paese di lettori.

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • Sara

    Ciao Nereo, condivido, anche a me Anobii piace moltissimo anche se ho faticato a vincere la pigrizia e inserire la mia libreria (che peraltro non è ancora tutta on line)! Anche se la nostra Taste Compatibility è bassa ti ho mandato l’invito.

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.mediameter.it sacha monotti

    ciao nereo, bello anobili..ne abbiamo parlato anche noi qui:
    http://mediameter.wordpress.com/2008/02/28/recensioni-20-misurare-il-successo-di-un-prodotto-editoriale-attraverso-lanalisi-del-passaparola-online/
    (ci sono un pò di slides da navigare prima di arrivare alla sezione che ne parla ma poi lo citiamo davvero!)

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

  • http://www.alessandroronchi.com Alessandro Ronchi

    Ciao Nereo,
    anche io ho scoperto da poco questo social network grazie alla segnalazione di Sara Magliola.

    Condivido appieno l’impressione positiva che hai riscontrato.

    Ho appena cominciato ad inserire titoli vecchi e nuovi e se ti va possiamo linkarci; mi trovi qui: http://www.anobii.com/people/aronchi

    Saluti, Alessandro

    Come ti sembra questo commento? Thumb up 0 Thumb down 0

Get Adobe Flash player